Articoli

PRIMA del TORCOLATO 2016: il Programma

PRIMA DEL TORCOLATO 2016: il Programma e il Percorso

“Prima del Torcolato”, XXI edizione:
a Breganze il 17 gennaio 2016

Cantine aperte e festa in piazza per il ventunesimo “compleanno DOC” del Torcolato, vino dolce vicentino di antica tradizione enologica.

IL PERCORSO
PRIMA DEL TORCOLATO 2016: il Programma

IL PROGRAMMA
PRIMA DEL TORCOLATO 2016: il Fruttaio Tour


Si terrà come di consueto la terza domenica di gennaio, che quest’anno cade il 17, la ventunesima edizione della “Prima del Torcolato”.
I produttori della rinomata specialità dolce del Vicentino, da uva Vespaiola appassita, danno appuntamento a Breganze per festeggiare i 21 anni di ottenimento della DOC Breganze per il Torcolato, con la prima manifestazione vitivinicola dell’anno.
Sarà un’edizione ricca di iniziative quella che la Strada del Torcolato e dei vini di Breganze ed il Consorzio di Tutela Vini DOC Breganze organizzano: in occasione della giornata della tradizionale “prima spremitura”, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19 ci sarà la possibilità di visitare le cantine aderenti, che proporranno attività di degustazione tematiche con il “Fruttaio Tour – Scopri come e dove nasce il Torcolato”.
La festa dedicata a Sua Maestà, il Torcolato, vedrà inoltre sul palco uno spettacolo di cabaret, la nomina dei nuovi confratelli della Magnifica Fraglia e il conferimento del titolo di Ambasciatore del Torcolato nel Mondo per il 2016, che sarà assegnato ad Andrea Rigoni, della “Rigoni di Asiago”, un grande vicentino che, con la sua attività, ha dato risalto alla territorialità in chiave d’eccellenza. A lui sarà consegnato un corredo diplomatico, costituito da una cassetta con una bottiglia di Torcolato per ciascun produttore.
Durante lo svolgimento della vera e propria prima spremitura del Torcolato della vendemmia 2015, che inizierà alle 14:45 con la sfilata in piazza della Magnifica Fraglia del Torcolato, saranno aperti i banchetti dei prodotti tipici vicentini, tra i quali non mancherà il Torcolato.
E ci sarà anche l’Accademia del Toresan de Breganze, con uno spiedo della leccornia breganzese, a base di piccione di prima penna e si sceglierà il miglior abbinamento con la pietanza fra quattro tipologie candidate di rossi DOC Breganze: Pinot Nero, Merlot, Cabernet e Marzemino.
Per tutto il pomeriggio sarà inoltre possibile visitare la torre “Diedo”, con degustazione di Torcolato ad alta quota. La spremitura si concluderà prima del tramonto, con la distribuzione alla piazza del mosto prodotto, in segno augurale per quella che si preannuncia come una splendida annata per il Torcolato.

Ecco il programma del “Fruttaio Tour – Scopri come e dove nasce il Torcolato”.

  • Az. Ca’ Biasi. “Artisti e degustazioni a km zero”: la cantina di Innocente Dalla Valle metterà in atto due tipologie di degustazione: un piatto salato abbinato al Groppello e dei dolci abbinati al Torcolato, con nuovi artisti ad intrattenere il pubblico.
  • Miotti proporrà le tre interpretazioni del Vespaiolo, sur-lie, fermo e Torcolato.
  • IoMazzucato organizza musica live con una degustazione “giro fritti” ed ostriche con il Torcolato.
  • Da Maculan ci saranno assaggi di specialità vicentine: il baccalà alla Vicentina, il formaggio di Asiago, i biscotti di Loison e il vino ovviamente DOC Breganze (Vespaiolo 2014, Pino Nero “Altura” 2011 e Torcolato 2011), con la intrattenimento musicale a cura di un DJ.
  • Molte iniziative in Cantina Beato Bartolomeo: oltre a partecipare ad una visita guidata all’imponente bottaia, durante il Tour sarà possibile degustare i Toresani allo spiedo dell’Accademia del Toresan con polenta onta e zaleti con Torcolato. Sarà inoltre possibile partecipare ad una degustazione di una selezione di vini: il Vespaiolo Spumante Metodo Classico, il Vespaiolo “Savardo” 2015, Il Vespaiolo frizzante “spago” ed ancora Pinot Nero “Savardo”, Cabernet “Bosco Grande”, Merlot “Bosco Grande” per finire con il Torcolato.
  • Col Dovigo propone dalle 10 alle 13 porchetta e patate fritte caserecce e calamari fritti al cartoccio; dalle 17 alle 19 baccalà fresco in tempura, guancialetti di vitello al Torcolato, con musica dal vivo e DJ set nel finale. In degustazione ci saranno il Vespaiolo Spumanet Perlena 2015, il Rivole 2014, il SUAM 2013 e il Torcolato 2011.
  • L’azienda Vitacchio Emilio organizza un viaggio tra antichi vitigni di Breganze: oltre al Torcolato presenta due rarità enologiche come il Sampagna frizzanteed il Refosco dal peduncolo rosso. La degustazione sarà accompagnata da polenta e salame “de casa” con dolci di pasta frolla e Torcolato.
  • Alla Tenuta Bastia, “la perla della Pedemontana”, degustazione di Brut n° 10 con stuzzichini, Torcolato e cantucci.
  • Le Vigne di Roberto infine offrirà tre degustazioni con abbinamento: prosciutto crudo di Montagnana con “Prime bollicine”, soppressa del contadino con “Clivone” e Gorgonzola o Pecorino di fossa con Torcolato e miele di acacia o millefiori.

 

Breganze DOC al Vinitaly 2015

la DOC Breganze al Vinitaly 2015Appuntamento a Verona, a Vinitaly 2015, dal 22 al 25 marzo, per i produttori e gli appassionati della zona Breganze DOC.

La piccola area del Vicentino, che produce bottiglie esportate in tutto il mondo, sarà rappresentata per la prima volta da uno stand del Consorzio per la Tutela dei Vini DOC unnamedBreganze.
Dai grandi vini “internazionali”, qui naturalizzati da secoli, come i Merlot, i Cabernet e il Pinot Nero, alla trilogia del Vespaiolo (fermo, spumante e il dolce Torcolato, da uve appassite), passando per varietà antiche e recuperate alla vinificazione con passione, la DOC Breganze sarà a VeronaFiere al pad. 4 (Veneto), stand G4/G5, con il Consorzio di Tutela e i produttori Col Dovigo, Vignaioli Contrà Soarda, Villa Angarano e Vigneto Due Santi.
La Cantina “Beato Bartolomeo da Breganze”, sarà al pad. 4, stand F7, dove presenterà la grande novità di quest’anno, il Vespaiolo Spumante “Metodo Classico”, che si aggiunge agli Charmat Extra Dry e Demi Sec.
L’azienda agricola Maculan sarà presente al pad. 7, stand B3, dove presenterà la propria rinomata produzione cui, da quest’anno, si aggiunge lo spumante Tre Volti, metodo classico, da uve Chardonnay in purezza.
Padiglione 8, area Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, per un’altra storica cantina della DOC Breganze: Firmino Miotti, allo stand B8/9-C8/9, desk 34, porterà, oltre al Torcolato e al Valletta (selezione di Cabernet e Merlot in taglio bordolese), gli autoctoni rossi e i bianchi rifermentati in bottiglia (sur lie).